Progetto Ventotene

Il Comune di Reggio Emilia e la Fondazione E35 promuovono il progetto Ventotene, finanziato con il contributo della Regione Emilia-Romagna. 

Il progetto prevede la realizzazione del programma televisivo Primo Banco che verrà prodotto e trasmesso da Telereggio con l’obiettivo di offrire ai giovani partecipanti occasioni di confronto e di dibattito sul tema della cittadinanza europea: valori fondanti, implicazioni concrete in termini di diritti e doveri e soprattutto di opportunità di crescita e sviluppo, sia per il singolo che per le comunità locali.

Il programma si svilupperà in 15 puntate, ciascuna delle quali sarà caratterizzata da un approfondimento tematico, con esempi concreti e collegamenti all'attualità e alle iniziative e progetti attivi sul territorio.

Le puntate verranno registrate il giovedì sera (dalle ore 18.30 alle ore 19.30 circa) presso gli studi di Telereggio (Via Buozzi, 2 – Cavriago (RE), per un totale di 10-15 incontri tra dicembre 2018 e marzo 2019: è prevista la partecipazione di un gruppo di circa 15 giovani (18-30 anni), la cui composizione potrà variare puntata per puntata, a seconda della disponibilità dei partecipanti e della tematica trattata.

In studio saranno presenti una conduttrice e un moderatore, oltre ad esperti esterni che interverranno a seconda delle tematiche trattate.

Saranno inoltre organizzati alcuni incontri preparatori prima della registrazione delle diverse puntate, indicativamente un incontro ogni 2-3 puntate.

Lunedì 26 novembre alle 17:00, presso la sede della Fondazione E35, in via Vicedomini 1 a Reggio Emilia, si svolgerà un incontro di presentazione, che fungerà anche da incontro preparatorio per la registrazione della prima puntata, prevista per giovedì 6 dicembre.

E' possibile candidarsi per partecipare al programma compilando il modulo online disponibile a questo link: https://goo.gl/forms/9YcRl97Bz4v9Lhb83.

La scadenza per candidarsi è il 23 novembre.

Visitate il sito: https://e-35.it/it/2018/11/09/ventotene/

Per ulteriori informazioni e richieste di chiarimento è possibili contattare direttamente la Fondazione E35 (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).